newsletter

home / Archivio / Fascicolo / Sui vincoli di destinazione e sulla loro sorte fiscale

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Sui vincoli di destinazione e sulla loro sorte fiscale

Gianfranco Gaffuri

La scelta compiuta dal legislatore, al momento della reintroduzione dell’imposta sulle successioni e donazioni, di estendere il prelievo alla costituzione dei “vincoli di destinazione”, ha generato significative incertezze sulla concreta portata della fattispecie impositiva. Se, da un lato, essa pare consentire la soggezione ad imposta di negozi di matrice meramente funzionale, volti a riservare beni al perseguimento di un fine concreto, dall’altro lato, una lettura della norma nel più ampio contesto dell’imposta cui accede sembra postulare, in ogni caso, il fenomeno traslativo. Partendo dalle posizioni espresse dalla giurisprudenza di legittimità sul tema, il contributo esamina i peculiari riflessi prodotti dall’intento munifico sotteso ai vincoli di destinazione, anche alla luce dei rischi di abuso cui può prestarsi il ricorso a tale strumento negoziale e di alcune ipotesi concrete.

 

Destination constraints and their tax fate

The choice made by the lawmaker, at the time the inheritance and gift tax was reintroduced, to extend the levy to the establishment of “destination constraints” (in Italian, “vincoli di destinazione”), has generated great uncertainty on the practical application of the tax discipline. If, on the one hand, it seems to allow the taxation of purely functional contracts, aimed at binding assets for the pursuit of a specific goal, on the other, an interpretation of the law in the broader context of the tax seems, in any case, presuppose the translational phenomenon. Starting from the positions expressed by the case law of the Italian Supreme Court on this issue, the paper examines the particular repercussions produced by the munificent intent underlying the destination constraints, also in the light of tax abuse risks which such tools may create to and some specific examples.

Keywords: destination constraints, liberal intent, trust, abuse of tax law, inheritance and gift tax.