newsletter

home / Archivio / Fascicolo 4 - 2014


Fascicolo 4 30/12/2014

leggi fascicolo indice fascicolo

DOTTRINA

Le Zone Franche Urbane in Italia: un primo risultato dell´esperienza sarda

Circoscritto lo studio degli “istituti” franchi alle Zone Franche Urbane, l’argo­mento si distingue per l’attualità del tema: in particolare, la ZFU dei Comuni della Provincia di Carbonia e Iglesias viene osservata quale concreta applicazione delle ZFU in Italia. L’analisi comparata con la pluri-generazionale esperienza francese mira a tratteggiare ...
di Paolo Barabino

Crisi di liquidità, omesso versamento e forza maggiore: quid iuris?

La crisi economica spesso causa il mancato versamento di imposte sul reddito, sul valore aggiunto e di ritenute alla fonte, attraverso cui il contribuente può autofinanziarsi. La giurisprudenza ha indicato alcune condizioni perché si possa configurare la causa di forza maggiore o lo stato di necessità che possano rendere la condotta non sanzionabile.
di Valerio Ficari

L´imposizione sui redditi societari 10 anni dopo la riforma del diritto societario

I dieci anni della vigenza della riforma del diritto societario e della contestuale riforma del diritto tributario consentono di effettuare un’analisi di tali interventi, tenendo anche conto che, in questo arco di tempo, il legislatore ha più volte modificato le scelte effettuate. Ci si sofferma, in primo luogo, sulla nuova tassazione societaria in sé, prestando particolare ...
di Franco Gallo

Il rispetto del principio di proporzionalità e le garanzie del contribuente

Il contributo intende approfondire il canone di proporzionalità in quanto principio di carattere generale del diritto europeo, e dunque dell’ordinamento interno, nonché applicarlo nell’ambito della fase istruttoria del procedimento di accertamento tributario. In definitiva l’Amministrazione finanziaria dovrebbe adoperarsi al fine di adottare gli strumenti ...
di Maria Vittoria Serranò

La “Google tax” italiana. Regime fiscale italiano ed e-Economy europea

Questo articolo analizza le misure introdotte nel Testo Unico IVA sulla pubblicità online con la cosiddetta “Google tax”. Sebbene la “Google tax” sia stata infine abrogata, un attento esame del suo profilo giuridico e fiscale in relazione ai principi sottesi sia alla normativa e alla Carta costituzionale italiana che ai valori europei, specialmente alla luce dei ...
di Cristina Trenta

La via italiana alla tassazione del Web: un intervento poco meditato, ma dalle condivisibili finalità

Contenuto non sottoposto di referaggio. La previsione di uno speciale regime IVA sulla pubblicità online – introdotta nel sistema tributario italiano nel 2014, ma poi subito accantonata – si è dimostrata una misura poco meditata, ma dalle condivisibili finalità. L’intervento legislativo italiano è stato accantonato, ma ...
di Lorenzo del Federico

Considerazioni sui regimi di tassazione dei redditi dei coniugi alla luce del principio di capacità contributiva

I redditi dei coniugi sono assoggettati ad imposizione diretta in base al criterio della tassazione individuale, avendo il legislatore scelto di escludere la famiglia dal novero dei soggetti passivi ed essendo stato abbandonato il criterio del cumulo giuridico. Si tratta, in linea di massima, di un sistema che, ancorché penalizzante per le famiglie monoreddito, è in linea ...
di Antonio Viotto

GIURISPRUDENZA

Sul regresso del coobbligato solidale, in seguito al perfezionamento di un accertamento con adesione

La nota a sentenza esamina l’estensione del diritto al regresso del coobbligato in solido che perfezioni un accertamento con adesione cui gli altri obbligati non hanno partecipato.
di Enrico Marello

Una pronuncia limitativa del diritto al contraddittorio anticipato del contribuente non in linea con il recente insegnamento delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

La presente nota si propone di evidenziare che la decisione in commento non trova supporto nella legge nazionale e nei principi europei, dai quali emerge la regola dell’obbligatorietà del contraddittorio procedimentale ogniqualvolta venga adottato un atto impositivo potenzialmente lesivo dei diritti del contribuente.
di Antonio Panizzolo

Effetti penali dello scudo fiscale e dominus di società

Nel pensiero della Corte di Cassazione, l’adesione allo scudo fiscale da parte del dominus di società garantisce la protezione penale nei confronti di quest’ultimo anche per i reati tributari commessi nella sua qualità di amministratore o socio di società. La decisione in commento fa leva sulla incerta nozione di dominus, ma sembra giungere a ...
di Antonio Tomassini